Via dei Genieri, 34 36040 Torri di Quartesolo - VI

Impianti fotovoltaici e solari termici

Perché puntare all’utilizzo dell’Energia del SOLE ?

1. Fonte di energia inesauribile.

2. Unica fonte di energia esternarispetto alle risorse disponibili sul nostro pianeta.

3. Distribuita in modo molto più uniforme sul pianeta rispetto a tutte le altre attuali fonti energetiche

4. Fonte fino a 15.000 volte superiore al fabbisogno energetico mondiale;

5. Appena 2 mq. di Energia del Sole, equivalgono ai consumi medi annui di una famiglia (circa 3.000 KWh)

 

Energia Solare Fotovoltaica 

La tecnologia fotovoltaica permette di trasformare direttamente l’energia solare in energia elettrica, sfruttando le proprietà del silicio, un elemento semiconduttore molto usato in tutti i dispositivi elettronici. Installare un impianto fotovoltaico non è una spesa- come comprare un elettrodomestico o un’automobile ma un investimento. In termini economici, l’energia prodotta da un impianto fotovoltaico sul tetto genera ricavi superiori all’esborso necessario per installarlo e mantenerlo.

 

Energia Solare Termica

Un impianto solare termico trasforma l’energia solare incidente sulla superficie terreste in energia termica. E’ composto da diversi elementi: il pannello che cattura la radiazione solare e la trasforma in energia termica; il serbatoio che accumula il calore generato e altri componenti, variabili a seconda della tipologia dinstallazione: la pompa solare, la centralina solare, il vaso di espansione, le valvole di sicurezza, ecc.

 

 

Riconversione parco lampade a LED

Quanto si risparmia con le lampade a led?

Le lampade a LED costituiscono la soluzione più efficace per ottenere un soddisfacente equilibrio tra prestazioni, risparmio energetico ed ecosostenibilità. Utilizzata fino a pochi anni fa solo in campo industriale e segnaletico, l’illuminazione a LED promette nel giro di poco tempo di andare a sostituire totalmente le lampade ad incandescenza e a fluorescenza, caratterizzate da consumi eccessivi e durate nel tempo ad essa non paragonabili.

Confronto tra lampade a LED e a fluorescenza

A partire dal 2010 sono state tolte dal mercato le lampade ad incandescenza da 75 e 100 watt, e nel settembre del 2012, con il ritiro di quelle da 60 watt , hanno cessato definitivamente di essere vendute e prodotte.

Le lampade a fluorescenza, considerate comunemente a risparmio energetico, garantiscono una durata maggiore rispetto a quelle ad incandescenza, sebbene la loro vita media sia fortemente inficiata dalle frequenti accensioni e spegnimenti: gli elettrodi tendono infatti ad usurarsi per effetto dei numerosi pre-riscaldamenti a cui sono sottoposti. Ad ogni modo, paragonando una lampada fluorescente ad una lampada a LED, si riscontra come la seconda garantisca un risparmio energetico di circa il 60% in più, e disponga, a parità di utilizzo, di una vita media superiore di circa 100 mila ore.

Si aggiunga poi, che l’efficienza luminosa di una lampada a LED è superiore di circa quattro volte a quella di una lampada a fluorescenza, e di circa dieci a quella ad incandescenza; questo perché nei led l’energia elettrica è tramutata istantaneamente in luce.

Costi delle lampade a LED

Oggi in commercio si trovano svariati modelli di lampade LED sia per forma, potenza ed attacco, in modo da soddisfare le esigenze estetiche più disparate. Purtroppo ancora l’investimento iniziale per convertire l’impianto di illuminazione da tradizionale a LED può essere significativo: se infatti il risparmio in bolletta è palese, bisogna tenere in considerazione che il costo di una lampada a LED è superiore di circa 2-3 volte (dipende dal modello scelto) a quello di una lampada a fluorescenza. Il prezzo iniziale è comunque da confrontare con l’effettivo risparmio, e l’esborso iniziale non può che apparire pienamente giustificato.

 

Pompe di calore

RISPARMIO RISCALDAMENTO CON POMPA DI CALORE - Far quadrare i conti è una bella impresa, soprattutto durante l’inverno quando i consumi schizzano alle stelle. In particolare, la bolletta del gas è sempre un incubo in questo periodo dell’anno. Risparmiare sul prezzo del gas per il riscaldamento però è possibile. Per cominciare, è bene sapere che il gas non è l’unico modo per riscaldare la propria casa: vi sono infatti altri sistemi di riscaldamento, più ecosostenibili e meno costosi, tra cui le pompe di calore elettriche.

COSA SONO LE POMPE DI CALORE - Si tratta di dispositivi in grado di prelevare calore dall’ambiente esterno, innalzarne la temperatura e poi trasferirlo agli ambienti interni di un’abitazione, riscaldandola. Per attuare questa operazione, che va contro la legge della fisica per la quale il calore passa da un corpo caldo ad uno freddo, le pompe di calore sfruttano l’energia elettrica.

IL RISPARMIO CHE SI OTTIENE CON LE POMPE DI CALORE - Rispetto ai tradizionali sistemi di riscaldamento però, la quantità di energia consumata per produrre calore è notevolmente più bassa e questo permette di ottenere un certo risparmio. Facciamo un esempio: consideriamo il fabbisogno termico di un appartamento di 115 mq che si trova nella zona climatica D. Installando una pompa di calore ogni anno si risparmieranno tra i 258 e 282 euro e in 15 anni il risparmio arriverà a 4mila euro.

I CONSUMI ENERGETICI CON LA POMPA DI CALORE - Il circuito che favorisce il trasferimento del calore necessita di una quantità abbastanza esigua di corrente elettrica: il riscaldamento viene prodotto dal 75 per cento di energia solare e dal 25 per cento di energia elettrica.

Una tecnologia amica dell’ambiente adatta alle grandi unità immobiliari così come alle piccole abitazioni, in grado non solo di riscaldare casa ma anche di raffreddare gli ambienti e produrre acqua calda sanitaria, riducendo notevolmente le emissioni nocive.